Il migliore dei mondi possibili — murmuris
18354
page-template-default,page,page-id-18354,ajax_fade,page_not_loaded,,qode_grid_1300,qode-content-sidebar-responsive,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.1,vc_responsive
 

Il migliore dei mondi possibili

Murmuris + Attodue

Il migliore dei mondi possibili

Ispirato al Candido di Voltaire
Commedia filosofica per quattro giardiniere

Come accade che in ogni regime, in ogni luogo e tempo della storia, singoli uomini o sparute minoranze riescono a dominare e asservire le masse?
E. de la Boétie

di Magdalena Barile
primo spettatore Massimiliano Civica

una coproduzione Attodue + Murmuris
regia Simona Arrighi e Sandra Garuglieri
con Simona Arrighi, Luisa Bosi, Laura Croce, Sandra Garuglieri

collaborazione al progetto Ilaria Cristini, Silvano Panichi, Francesco Migliorini
scene e costumi Antonio Musa, Francesco Migliorini
disegno luci Roberto Cafaggini

Benvenuti nel giardino della libertà e dell’uguaglianza. Ogni sera 4 attrici/cortigiane si esibiscono al servizio della loro esigente padrona, Madame. In scena le avventure del Candido di Voltaire, giovane ottimista metafisico a spasso nel peggiore dei mondi possibili: il nostro. In una gara di asservimento volontario le 4 competono per compiacere Madame, Quando Madame viene decapitata nel suo giardino, senza una padrona per cui esibirsi e con un nuovo potere alle porte, le 4 dovranno decidere cosa fare delle loro esistenze.

Magdalena Barile vive a Milano dove lavora come autrice teatrale e televisiva. Per il teatro scrive testi e collabora come dramaturg per diverse compagnie fra cui Animanera (Milano), Accademia degli Artefatti (Roma), Charioteer Theatre (Scozia). Fra i suoi testi recenti: One Day (2010), Lait (2011), Fine Famiglia (2011), Un altro Amleto (2012), Piombo (2013), La Moda e la Morte (2015). I suoi testi sono stati tradotti in inglese, francese, tedesco, catalano, svedese e russo. Con il testo Light Killer debutta al Fringe Festival di Edimburgo 2014, va poi in scena al Piccolo Teatro di Milano.
Collabora stabilmente come autrice e sceneggiatrice con la RSI Televisione Svizzera Italiana e ha partecipato alla scrittura di diversi programmi di drama e comedy per la televisione italiana (Albero Azzurro (Rai due), Camera Cafè (Italia Uno), Bye Bye Cindarella (La5). È docente di scrittura drammaturgica alla civica scuola di teatro Paolo Grassi di Milano.